#BillOfRights, a noi.

YBlog

Dichiarazione dei diritti di internet“, ci leggo in grassetto. Elaborato dalla Commissione per i diritti e i doveri in Internet costituita presso la Camera dei deputati, quella stessa commissione della quale avevamo già avuto modo di parlare in quanto il Partito Pirata non era stato invitato a prenderne parte.

Sinceramente, mi è salito il nazismo leggendo quel PDF. Invece di spalare merda come al mio solito, tuttavia, proverò a fare uno sforzo per analizzare in maniera costruttiva il documento sottolineando cosa non va e perché.

cyberillo1La prima frase che non mi torna, dal preambolo, è la seguente:

Questa Dichiarazione dei diritti in Internet è fondata sul pieno riconoscimento di libertà, eguaglianza, dignità e diversità di ogni persona.

Capisco il senso con cui è stata impostata la frase, non ne apprezzo il risultato. Un ossimoro mal riuscito.

La seconda frase che suona male è proprio lì, subito…

View original post 2.406 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...